Sensibilizzare bambini, ragazzi, adolescenti, giovani e famiglie rispetto al ”Senso” del viaggio; potenziare l’offerta educativa rivolta ai fruitori del Centro di Aggregazione Giovanile “Mosaico”; rafforzare i servizi di accoglienza del “Green Hub”. Questi sono gli obiettivi generali del nuovo progetto di Servizio Civile Nazionale promosso dall’Associazione di Volontariato Go’el di Fuscaldo (CS), che verrà presentato Lunedì 30 ottobre 2017, alle ore 18:00, presso la sede di Via Alfonso Gravina a Scarcelli. Sei sono i giovani che hanno intrapreso il percorso, lo scorso 13 settembre, inserendosi lungo il cammino di Go’el, segnandone una nuova tappa.

“E di Venere e di Marte” è il titolo del progetto che ha come tema centrale quello del viaggio: inteso nella sua duplice accezione di “direzione” e “significato” con l’obiettivo di valorizzare e dare continuità al percorso intrapreso dall’Associazione con le attività del Centro di Aggregazione e del Green Hub, prefissando nuove mete da raggiungere. Il titolo si ispira all’antico proverbio locale “Né di Venere, né di Marte, né si sposa, né si parte”, incentivando i giovani a mettersi in cammino sfidando questa credenza popolare. Un percorso di scelta volto a definire la direzione della vita, aiutando l’intera comunità fuscaldese a far si che il sogno possa diventar progetto, un filo conduttore che unisce passato e presente del volontariato Go’el.

18740342_1838244779830864_1005236945675976948_n

Un viaggio iniziato 17 anni fa quello di Go’el, ricco di tappe fondamentali quali l’apertura del Centro di aggregazione MOSAICO, la Cooperativa Sociale “Il Segno” e la realizzazione del Green Hub. L’Associazione si prodiga nell’attuare un percorso educativo completo che coinvolga bambini, ragazzi, adolescenti e famiglie. Nasce da un percorso di cittadinanza attiva e mira ad educare l’uomo in ogni sua dimensione, psicologica, socio-politica, etica e spirituale. Infatti, in una realtà contemporanea notevolmente difficile si vogliono realizzare le attività di accoglienza e aggregazione come strumento di percorso educativo. Il Servizio Civile è una realtà che l’Ente mira a far conoscere soprattutto ai giovani che vorrebbero intraprendere questa esperienza e rappresenta un’occasione di crescita personale ma anche professionale.

Chi parteciperà all’appuntamento di lunedì 30 ottobre potrà conoscere i sei giovani selezionati ed essere informato sulle opportunità del progetto “E di Venere e di Marte”. Il tutto presso la sede di via Gravina a Scarcelli, luogo in cui si svolgeranno le attività con il supporto dei volontari storici dell’associazione a cui vengono affiancati i ragazzi del servizio civile.

“Per capire in profondità il senso di ogni nostro viaggio è indispensabile soffermarsi sul suo inizio, che non è la partenza, bensì una fase molto precedente: il momento in cui l’abbiamo pensato e poi iniziato a prepararlo e a prepararci. In altri termini, il viaggio inizia con il chiedersi perché intraprenderlo e perché proprio quello: <<quando l’uomo non sa verso quale approdo naviga – diceva Seneca – nessun vento gli è favorevole>> e quindi non può salpare” Enzo Bianchi, Priore di Bose.

Per fronteggiare l’incertezza del mondo di oggi è bene iniziare a riflettere sui propri obiettivi e sui propri sogni fin da piccoli, solo così si può aspirare ad un futuro concreto e consapevole. Un approdo sicuro.