“Mio nonno è un bravo coltivatore, è bravissimo a piantare il peperoncino e anch’io sono bravo a coltivare i pomodori e le zucchine. Il nonno mi racconta la storia dei funghi…”

Eccoci!! Continua il nostro viaggio sulle orme della civiltà contadina. Stiamo incontrando persone, visitando orti familiari, assaporando vissuti colmi di saperi, ascoltando aneddoti e storie curiose. Oggi vi racconteremo di  nonno Raffaele e del piccolo Francesco. E’ la relazione tra due generazioni tanto diverse ma connesse dal legame alla “terra”; Francesco, un bambino  vivacissimo di 7 anni e nonno Raffaele, uomo vivacissimo e appassionato di agricoltura. Seguendo suo nonno, Francesco sta imparando a prendersi cura dell’ orto.

Mentre chiacchieriamo anche lui prende appunti sul suo foglio e mostra il suo interesse per ciò di cui stiamo parlando. Nonno Raffaele inizia a raccontarsi: emigra nel 1959 a Milano ma dopo anni di lavoro decide di lasciare tutto e tornare a casa a Fuscaldo.  Pur essendo integrato nella città e pur avendo imparato il dialetto milanese, che ben ricorda,  sente l’esigenza di ritornare alle sue origini. Da qui parte un nuovo  capitolo della sua vita insieme a suo nipote Francesco. Si dichiara “innamorato” del suo Paese. L’orto è una passione perché Raffaele è un factotum, trova anche il tempo di sperimentare nuove ricette con peperoncini e ortaggi di stagione.

L’orto è un momento di condivisione insieme a suo nipote e i suoi amici; gli permette di avere sempre frutti di stagione e mangiare cibo di qualità. Apre la sua dispensa è c’è cibo per un esercito! Nonno Raffaele ritiene importante trasmettere certi  valori a Francesco e lo fa con semplicità. Ci tiene che suo nipote impari a zappare la terra, a concimarla in modo naturale e a prendersi cura di ciò che semina. Porta suo nipote in campagna e così,  giocando, Francesco comincia ad acquisire e praticare saperi. Ci racconta  che Francesco  sta imparando.  Sta  preparando il suo pezzettino di terra per piantare ciò che sceglie lui stesso e i girasoli. Sta imparando a dar da mangiare ai conigli, alle galline e al maiale. Orgoglioso e contento, ci confida: “Francesco, Cura bene quello che fa!!”

Nonno Raffaele vuole  trasmettere  certi valori, abituare suo nipote a vivere bene  e mangiar sano. Da questo incontro torniamo in greenhub pensando: ”tutto col gioco, nulla per gioco”! Una trasmissione semplice di conoscenze e pratiche che lega  generazioni tra passato e presente.

Stay tuned!!